Lunedi 24 Aprile 2017
Lunedi

24
Aprile 2017

Aforisma:

Il vero carattere di un uomo si riconosce in ciò che lo diverte. (Joshua Reynolds)

San Fedele da Sigmaringen Sacerdote e martire

Sigmaringen, Germania, 1577/8 - Seewis, Svizzera, 24 aprile 1622

Marco Reyd - il futuro cappuccino fra Fedele - nato a Sigmaringen, in Germania, nel 1578, si era laureato in filosofia e in diritto all'università di Friburgo in Svizzera, e aveva intrapreso la carriera forense a Colmar in Alsazia.
Accolse con entusiasmo l'invito del conte di Stotzingen, che gli affidava i figli e un gruppo di giovani perché li avviasse agli studi.

Soggiornando per ben sei anni nelle diverse città dell'Italia, della Spagna e della Francia, impartì ai giovani e nobili allievi ammaestramenti che lo fecero ribattezzare col nome di "filosofo cristiano".
Poi all'età di 34 anni, abbandonò ogni cosa e tornò a Friburgo, stavolta al convento dei cappuccini.

Fu guardiano al convento di Weltkirchen. Dalla Congregazione di Propaganda Fide ebbe l'incarico di recarsi poi nella Rezia, in piena crisi protestante. Le conversioni furono numerose, ma attorno al santo predicatore si creò un'ondata di ostilità. Nel 1622, a Séwis, durante la predica, si udì qualche sparo.
Fra Fedele portò ugualmente a termine la predica e poi si riavviò verso casa.
All'improvviso gli si fecero attorno una ventina di soldati. Gli intimarono di rinnegare quanto aveva predicato poco prima e, al suo rifiuto, lo uccisero con le spade.
 

Quizzando:

Sapete quale è la differenza tra uno stupido ed uno specchio?


Soluzione al quiz di ieri:

In cielo c’è, in terra non c’è, le ragazze non ce l’hanno, le fanciulle ne hanno due, Luigi ce l’ha davanti, Angelo ce l’ha di dietro, il povero Pietro non ce l’ha ne davanti ne di dietro. Cos’è?
R: La “L”

Oggi avvenne:


2004: Muore a Manhattan, all'età di 97 anni, Estée Lauder.
La casa cosmetica, da lei fondata nel 1946, arriva a raggiungere un fatturato di 7 miliardi di dollari con 28.500 dipendenti ed un mercato di 130 Paesi.
E' stata lei ad inventare, per vendere, la tecnica del campioncino gratuito ed è suo il motto: “Se credo in qualcosa, la vendo”.


Giorgio La Pira

Gazzettadifoligno.it

Gazzettadifoligno.it

Padre costituente della Repubblica italiana, indimenticabile sindaco di Firenze, intellettuale cattolico aperto e innovativo, profeta di pace in un tempo di grandi tensioni, Giorgio La Pira resta una figura di riferimento per chiunque si voglia impegnare per un nuovo mondo possibile.

Nato in Sicilia nel 1904, si laureò in giurisprudenza a Firenze diventando professore universitario nel 1934.
Antifascista e vicino alla sensibilità dei cattolici democratici di Dossetti e Lazzati, nel dopoguerra venne eletto all’Assemblea costituente svolgendo un ruolo decisivo nella stesura dei principi fondamentali della Costituzione.

Il suo nome però è legato a Firenze, città di cui fu sindaco dal 1951 al 1958 e dal 1961 al 1965.
In questi anni La Pira compì molte opere in campo urbanistico con l’edificazione di alloggi popolari; si adoperò per la salvaguardia di posti di lavoro, per il recupero dei giovani in difficoltà.

Firenze diventa poi la città della pace
con la promozione di incontri internazionali tra le grandi metropoli del mondo.
Per tutto il suo mandato il sindaco fu ambasciatore di pace tra est e ovest, visitando Mosca, Pechino, il Vietnam nel 1965, lanciando proposte per il disarmo e la pacificazione.
Uomo di grande fede lavorò fino alla morte, avvenuta nel 1977, per il sogno di una umanità unita, anticipando di decenni le questioni politiche globali oggi sul tappeto.

(fonte: www.unimondo.it)








 
Oggi 24 Aprile
Ieri 23 Aprile
22 Aprile
21 Aprile
20 Aprile
19 Aprile
18 Aprile
17 Aprile

Iscrivi alla newsletter di Almanaccodioggi.it