Lunedi 22 Ottobre 2018
Lunedi

22
Ottobre 2018

Citazione:

Io sono il sultano in un harem di tre donne: Opera, Teatro e Cinema! (Franco Zeffirelli)

San Giovanni Paolo II (Karol Wojtyla) Papa

Wadowice, Cracovia, 18 maggio 1920 - Vaticano, 2 aprile 2005

(Papa dal 22/10/1978 al 02/04/2005 ).
Nato a Wadovice, in Polonia, è il primo papa slavo e il primo Papa non italiano dai tempi di Adriano VI.
Nel suo discorso di apertura del pontificato ha ribadito di voler portare avanti l'eredità del Concilio Vaticano II.
Il 13 maggio 1981, in Piazza San Pietro, anniversario della prima apparizione della Madonna di Fatima, fu ferito gravemente con un colpo di pistola dal turco Alì Agca.

Al centro del suo annuncio il Vangelo, senza sconti.
Molto importanti sono le sue encicliche, tra le quali sono da ricordare la "Redemptor hominis", la "Dives in misericordia", la "Laborem exercens", la "Veritatis splendor" e l'"Evangelium vitae".

Dialogo interreligioso ed ecumenico, difesa della pace, e della dignità dell'uomo sono impegni quotidiani del suo ministero apostolico e pastorale.
Dai suoi numerosi viaggi nei cinque continenti emerge la sua passione per il Vangelo e per la libertà dei popoli. Ovunque messaggi, liturgie imponenti, gesti indimenticabili: dall'incontro di Assisi con i leader religiosi di tutto il mondo alla preghiere al Muro del pianto di Gerusalemme.

Così Karol Wojtyla traghetta l'umanità nel terzo millennio.
La sua beatificazione ha luogo a Roma il 1° maggio 2011.
 

Quizzando:

Chi dipinse "Il ponte di Narni", "La Cattedrale di Chartres", "Volterra la cittadella"?


Soluzione al quiz di ieri:

In quale mese ogni anno si svolge la Notte europea dei ricercatori, promossa dalla Commissione europea?
R: A settembre

Oggi avvenne:


1964: Jean-Paul Sartre ottiene il premio Nobel per la letteratura, ma lo rifiuta poiché, a suo avviso, "nessun uomo merita di essere consacrato da vivo".
In precedenza aveva rifiutato anche la "Legione d'onore" perchè  questi onori, secondo lui, avrebbero alienato la sua libertà facendo dello scrittore un'istituzione.


Una ricetta velocissima e tanto amata anche dai più piccini.
Un modo alternativo per far consumare gli spinaci anche a chi solitamente non li ama tanto.


Ingredienti:
4 uova
250g di spinaci
70g di taleggio o formaggio simile
2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
2-3 fette di prosciutto cotto
1 noce di burro
Olio extravergine di oliva q.b.
Sale e pepe nero q.b.

Come si procede:
In una terrina riporre le uova con un pizzico di sale, parmigiano reggiano grattugiato e un tocco di pepe nero, amalgamare per bene tutti gli ingredienti.
In una padella dal fondo antiaderente, scaldare un filo di olio extravergine di oliva, quindi versarvi le uova e far cuocere la frittata da entrambi i lati.
Se si hanno a disposizione degli spinaci freschi, pulirli e lessarli, in alternativa si può optare per gli spinaci congelati, sempre disponibili nei banchi frigo dei supermercati. Una volta cotti, scolare e strizzare per bene. Adoperando un coltello, o una mezza luna, tritare gli spinaci finemente e farli insaporire in una padella con all’interno una noce di burro.

Riporre sulla frittata le fette di prosciutto cotto, aggiungere il formaggio a pezzetti (al posto del taleggio si può aggiungere qualunque altro formaggio a pasta morbida) coprendo l’intera superficie della frittata. Aggiungere gli spinaci disponendoli in modo uniforme sullo strato di prosciutto e formaggio.
Arrotolare la frittata chiudendo i lembi con uno spiedo di legno da 20 cm; se necessario, a supporto, adoperare degli stuzzicadenti.
Cuocere in forno per 10 minuti a 180 gradi, eliminare lo spiedo e gli eventuali stuzzicadenti. Servire il rotolo tagliato a fettine.

Buon appetito!








 
Oggi 22 Ottobre
Ieri 21 Ottobre
20 Ottobre
19 Ottobre
18 Ottobre
17 Ottobre
16 Ottobre
15 Ottobre

Iscrivi alla newsletter di Almanaccodioggi.it