06 Agosto 2020
Domenica

5
Gennaio 2020

Aforisma:

Non sono gli uomini a dominare la sorte, ma è la sorte a dominare gli uomini. (Erodoto )

San Deogratias vescovo

A Cartagine, nell’odierna Tunisia, san Deogratias, vescovo, che riscattò moltissimi prigionieri condotti via da Roma dai Vandali, raccogliendoli in due grandi basiliche allestite con letti e stuoie.

L'invasione dell'Africa da parte dei Vandali vi scompigliò la vita cristiana: la Chiesa di Cartagine rimase vacante per quindici anni e solo nel 454, dietro interessamento di Valentiniano III, vi poté essere eletto il vescovo Deogratias.

Nel breve tempo del suo episcopato, durato appena tre anni, egli spiegò una grande carità in favore dei prigionieri romani condotti in Africa da Genserico nel 455. Per affrancarli e sfamarli non esitò a vendere i vasi sacri; per dare loro un alloggio conveniente adattò a dormitori due basiliche; con gran sollecitudine, poi, di giorno e di notte, li visitava e li consolava procurando loro tutto il necessario.

Tanta carità irritò l'animo dei barbari invasori, che, per ritorsione, dopo la sua morte, avvenuta agli inizi del 458, vietarono l'elezione di un nuovo vescovo per ben ventiquattro anni.
Nel Calendario cartaginese Deogratias è commemorato il 5 gennaio; nel Martirologio Romano il 22 marzo.

Quizzando:

Da quale Papa fu scomunicato Fidel Castro?


Soluzione al quiz di ieri:

Cosa erano i Baccanali nella Roma antica?
R: Feste in onore di Bacco, i seguaci si cospargevano il capo con foglie e si tingevano la faccia con il mosto.

Oggi avvenne:


1984 - Ore 22.00, lo scrittore, giornalista e sceneggiatore Giuseppe Fava viene ucciso da 5 proiettili alla nuca.
A sparare è la mafia.

Nato il 15 settembre del 1925 in provincia di Siracusa, Fava affianca al giornalismo una brillante carriera di drammaturgo: il film “Palermo or Wolfsburg”, tratto dal suo romanzo “Passione di Michele”, vince l’Orso d’oro al Festival di Berlino nel 1980.
Nello stesso anno, gli viene affidata la direzione del “Giornale del Sud” e ne fa un quotidiano coraggioso, in prima fila nel denunciare le attività mafiose a Catania.

Licenziato dal “Giornale del Sud”, continua la sua campagna antimafiosa sulla rivista “I Siciliani”, in cui pubblica l’anno prima un’inchiesta-denuncia (“I quattro cavalieri dell'apocalisse mafiosa”) sui collegamenti fra quattro importanti imprenditori catanesi e il clan di Nitto Santapaola.

Inizialmente, viene attribuito all’omicidio un movente passionale o economico
(per le difficoltà in cui versava la rivista); solo successivamente la magistratura valuta meglio il ruolo di Fava nella denuncia dell’attività dei clan e nel 1998, istruendo il processo “Orsa maggiore”, che si conclude con la condanna di Nitto Santapaola all’ergastolo come mandante dell’omicidio.





 
Oggi 6 Agosto
Ieri 5 Agosto
4 Agosto
3 Agosto
2 Agosto
1 Agosto
31 Luglio
30 Luglio

Iscrivi alla newsletter di Almanaccodioggi.it