Lunedi 19 Novembre 2018
Mercoledì

17
Ottobre 2018

Citazione:

La macchina fotografica è uno strumento semplice, anche il più stupido può usarla, la sfida consiste nel creare attraverso di essa quella combinazione tra verità e bellezza chiamata arte. (Isabel Allende)

Sant' Ignazio di Antiochia Vescovo e martire


Fu il terzo vescovo di Antiochia, in Siria, terza metropoli del mondo antico dopo Roma e Alessandria d'Egitto e di cui san Pietro era stato il primo vescovo.
Non era cittadino romano, e pare che non fosse nato cristiano, convertendosi in età non più giovanissima.
Mentre era vescovo ad Antiochia, l'Imperatore Traiano dette inizio alla sua persecuzione.

Arrestato e condannato, Ignazio fu condotto, in catene, da Antiochia a Roma dove si allestivano feste in onore dell'Imperatore e i cristiani dovevano servire da spettacolo, nel circo, sbranati dalle belve.
Durante il viaggio da Antiochia a Roma, Ignazio scrisse sette lettere, in cui raccomandava di fuggire il peccato, di guardarsi dagli errori degli Gnostici, di mantenere l'unità della Chiesa.

Di un'altra cosa poi si raccomandava, soprattutto ai cristiani di Roma: di non intervenire in suo favore e di non salvarlo dal martirio.
Nell'anno 107 fu dunque sbranato dalle belve verso le quali dimostrò grande tenerezza.
«Accarezzatele " scriveva " affinché siano la mia tomba e non faccian restare nulla del mio corpo, e i miei funerali non siano a carico di nessuno».

Quizzando:

Di quale popolo il Talmud è il libro fondamentale?


Soluzione al quiz di ieri:

I due Bronzi di Riace hanno entrambi un braccio piegato, che in origine reggeva uno scudo: di quale braccio si tratta?
R: Del braccio sinistro.

Oggi avvenne:


1933: Albert Einstein, scappa dalla Germania nazista e si trasferisce negli USA
In Germania la "Legge della Restaurazione del servizio civile", atto legislativo antisemita voluto da Hitler, ha permesso il licenziamento di tutti i professori universitari ebrei legalizzando l'antisemitismo imperversante nel paese.


Perché Monna Lisa non ha le sopracciglia?

Perché Monna Lisa non ha le sopracciglia?

Gli storici dell’arte hanno difficoltà a rispondere a questa domanda: alcuni specialisti affermano che non ci siano sopracciglia perché in quel periodo la depilazione del volto era di moda; altri ritengono che la modella di Leonardo non le avesse e quindi il Maestro non le ha dipinte.

Delipe Ehrenber, considerato il padre dell’arte concettuale in Messico, commenta: “C’è chi pensa che fosse di moda per le donne dell’aristocrazia non avere nemmeno un pelo sul volto, altri ritengono che le sopracciglia siano andate perse per via di un restauro fatto male. In realtà, questa è una domanda senza risposta”.

L’idea del pessimo restauro è basata sulle parole di Giorgio Vasari che nella sua opera Le vite de' più eccellenti pittori, scultori, e architettori (1550) scrive che la Monna Lisa era fatta con tutte le sottigliezze che si possono dipingere:
Le ciglia per hauerui fatto il modo del nascere i peli nella carne, doue piu folti, & doue piu radi, & girare secondo i pori della carne, non poteuano essere piu naturali.










 
Oggi 19 Novembre
Ieri 18 Novembre
17 Novembre
16 Novembre
15 Novembre
14 Novembre
13 Novembre
12 Novembre

Iscrivi alla newsletter di Almanaccodioggi.it